ITALIAN MASTER STARTUP AWARD 2015

Regolamento / Programma / Giuria / Finaliste / Premi / Sponsor / Hotel Convenzionati / Contatti


ITALIAN MASTER STARTUP AWARD 2015

Date 7 aprile 2015

Regolamento / Programma / Giuria / Finaliste / Premi / Sponsor / Hotel Convenzionati / Contatti


Logo Italian Master Startup Award

JUSP vince l’Italian Master Startup Award

Conferito oggi a Milano il riconoscimento promosso da PNICube che dal 2007 premia l’operato di giovani imprese hi-­tech nate dalla ricerca accademica a pochi anni dalla costituzione.

Milano, 10 giugno 2015 – È JUSP – azienda cresciuta presso il Polihub, l’incubatore del Politecnico di Milano gestito da Fondazione Politecnico di Milano ‐ ad essersi aggiudicata, questa mattina, la 9° edizione del premio più
atteso dal mondo delle giovani imprese generate dalla ricerca accademica che, nell’anno di Expo, si è rinnovato e ha preso il nome di “Italian Master Startup Award”.

Promosso da PNICube, l’Associazione degli Incubatori e delle Business Plan Competition accademiche italiane, e sostenuto quest’anno dal Politecnico di Milano insieme al suo incubatore PoliHub, si tratta di un premio pressoché unico nel panorama nazionale, perché va a riconoscere gli effettivi risultati conseguiti dalle startup nate in ambito accademico nei loro primi anni di vita. Non solo prospettive, potenziale di business e carica innovativa, quindi, ma risultati concreti, “consacrati” dalla risposta del mercato.

La cerimonia di premiazione – che si è tenuta al Politecnico di Milano, co-organizzatore dell’evento insieme al suo incubatore PoliHub, gestito da Fondazione Politecnico di Milano – è stata anticipata da un’animata sfida tra le 10 imprese finaliste, tutte ad alto impatto tecnologico, che in brevi pitch hanno illustrato ad una qualificata Giuria e alla platea percorso fatto e obiettivi futuri.

IMSA2015_01IMSA_2015_Tavola_Rotonda

Tra le finaliste – ha commentato Marco Cantamessa, Presidente PNICubevi erano imprese che operano in settori diversi, e che provengono da diverse regioni italiane. Esse sono un segno della vitalità del nostro Paese nel generare nuova imprenditoria, e del ruolo fattivo che l’Università ha dimostrato di avere anche in questo ambito così essenziale per la nostra economia.

Per PNICube – ha continuato Cantamessaè motivo di grande soddisfazione aver attribuito questo riconoscimento a una realtà imprenditoriale come JUSP e aver potuto dare, con il sistema degli incubatori universitari e degli atenei nostri soci, un piccolo contributo nel supportare l’azienda nei suoi primi anni di vita.” La vincitrice si porta infatti a casa, oltre ad un premio di 5.000 euro, anche la possibilità di accedere a riconoscimenti prestigiosi come il Premio dei Premi, promosso dal Governo Italiano, e il Premio Leonardo Startup.

JUSP è una società per azioni che ha ideato un mobile POS, una soluzione per ricevere pagamenti in mobilità attraverso un dispositivo e un’applicazione ad esso correlata. Si tratta di un lettore di carte di credito/debito che si connette – tramite jack audio, usb e bluetooth ‐ a qualsiasi dispositivo smart, ma anche ai tradizionali PC. L’applicazione, che ha al suo interno un gestionale per i punti cassa, ne gestisce i processi e permette la transazione di denaro. Jusp ha ottenuto un brevetto internazionale che copre 147 paesi.

PoliHub negli ultimi due anni ha esteso il proprio modello di incubatore d’impresa universitario – ha commentato il Consigliere Delegato Stefano Mainetti – aprendolo all’intero ecosistema delle startup che intendano far leva sulle competenze e sulla qualità dell’innovazione che una scuola come il Politecnico è in grado di garantire. Oggi PoliHub ospita più di 50 startup ed è in grado di offrire un ampio spettro di servizi a valore per startup e imprese che intendano innovare. L’organizzazione dell’Italian Master Startup Award è per PoliHub un ulteriore e importante passo di posizionamento nell’ecosistema italiano a favore della nuova imprenditoria tecnologica. La vittoria di Jusp,
startup incubata in Polihub, è la conferma della qualità del lavoro svolto”.

“Le start up high tech sono realtà in grado di offrire importanti opportunità a giovani specializzati e interessanti chances di ripresa per il Paese – ha dichiarato Ferruccio Resta, Delegato del Rettore per la Valorizzazione della Ricerca e il Trasferimento Tecnologico del Politecnico di Milano – Il ruolo svolto dalle università è cruciale nel supporto alla loro nascita e sviluppo. Il Politecnico di Milano, tra i primi in Italia, ha sentito l’esigenza di creare un sistema in grado di ospitare e far crescere giovani imprese ad alto contenuto tecnologico, capaci di trasformare i risultati della ricerca scientifica in applicazioni industriali. La vera sfida dell’Ateneo è però trasmettere all’allievo il desiderio di mettersi in gioco e diventare imprenditore di se stesso”.

Italian Master Startup Award ha visto inoltre l’assegnazione dei seguenti 4 Premi Speciali::

  • Start Up Parchi Scientifici e Tecnologici, promosso da APSTI: 3.000 Euro conferiti a GEOSKYLAB*, quale migliore giovane impresa innovativa il cui operato può avere importanti ripercussioni sul territorio;
  • UniCredit Start Lab, vinto da ABIEL* che sarà seguita dalla Startup Academy di Unicredit attraverso il mentoring, il coaching, relationship managers e business meetings;
  • Franci@ Startup, messo a disposizione dall’Ambasciata di Francia in Italia in collaboraione con Altran, Michelin e Castaldi Mourre & Partners. Il premio è volto a sviluppare contatti e opportunità oltralpe ed è stato assegnato dal Console Olivier Brochette a JUSP*, SAFEN* e ZEHUS*.
  • UK Trade & Investment, messo in palio dall’Ambasciata del Regno Unito in Italia, per un accesso privilegiato al programma Global Entrepreneur Program (GEP), in ottica di possibile sviluppo dell’azienda da una base UK, conferito a SAFEN* dal Console Danielle Allen.

*Per vedere chi sono le vincitrici guarda le schede al link: http://pnicube.it/italian_master_startup_award/le-finaliste-di-imsa-2015/

IMSA2015_Vincitore-APSTI

IMSA2015_Abiel_Premio-UniCredit

IMSA2015_Premio_Ambasciata_FranciaIMSA2015_Safen_Premio_Ambasciata_UK

La Giuria

Una composizione ricca, quella della Giuria dell’Italian Master Startup Award, che ha visto esprimere il proprio verdetto esperti provenienti dal settore del business angel investing e da quello dell’early stage venture capital, aziende e banche presenti sul territorio nazionale. Ecco chi sono i giurati dell’IMSA 2015: Giusy Cannone di IAG, Andrea Ceci di CRIT, Paola Garibotti di Unicredit, Raffaella Ghizzoni di Siemens, Daniele Pagani di Microsoft, Nicola Redi di Vertis SGR, Antonello Saccomanno di AIFO, Diana Saraceni di Panakès Partners, Marco Spinetto di Pirelli Tyre, Davide Turco di Intesa Sanpaolo e Renato Zanovello di National Instruments. [Profili completi disponibili al link: http://pnicube.it/portfolio-categories/giuria-italian-master-startup-award-2015]

Foto Jusp

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

CONDIVIDI