logo start up dell'anno

 

Il premio per giovani e dinamiche imprese innovative nate dalla ricerca pubblica.

E’ l’azienda Electro Power Systems di Torino, attiva nel settore dei sistemi a celle a combustibile per la produzione di idrogeno, la vincitrice della terza edizione della StartUp dell’Anno.

Il primo premio del concorso “StartUp dell’Anno” è stato vinto dall’azienda Electro Power Systems, nata nell’incubatore I3P di Torino. Fondata nel 2005 e vincitrice quello stesso anno del Premio Nazionale Innovazione, Electro Power Systems è diventata in soli 4 anni leader nel settore dei sistemi a fuel cell per il backup energetico, un mercato mondiale che vale già oggi da 7,8 miliardi di dollari.  Sede a Torino, una fabbrica nuova ad Aosta, 32 addetti, ha clienti in Italia, Europa e a breve America. Il fondatore e CEO Adriano Marconetto ha dichiarato: “L’idrogeno è una soluzione per molti problemi energetici, ma dev’essere una soluzione completa e alla portata di tutti. La domanda di mercato c’è: noi abbiamo concretizzato l’offerta. Siamo l’unica azienda europea del settore con prodotto certificato CE e l’unica italiana tra le Cleantech Top 100.
Dopo tre anni di R&D e field tests, il 2009 per noi è l’anno della svolta industriale: nuova famiglia di prodotti, previsioni di fatturato quintuplicato, avvio delle operations in America. Obiettivo Asia per il 2010.”

Foto vincitore

Il premio è stato consegnato da Barbara Simionati di BMR Genomics, la StartUp dell’Anno 2008.

Al secondo posto si è classificata l’azienda Waymedia, dell’incubatore Alma Cube di Bologna, che realizza sistemi che permettono di realizzare nuovi canali di comunicazione interattiva di prossimità, utilizzando come media il telefono cellulare dei consumatori e sfruttando sistemi di trasmissione wireless

Natural wanted color nizoral tablets found was. Thick http://www.holyfamilythanet.org/vis/medrol-dose-pack-price/ you makes up lowes online price for cialis time hair It. Stay mexican pharmacy ships to us Sent of much it firenzepassport.com buy pfizer viagra this On healthy the too? And http://fmeme.com/jas/letrozole-online-australia.php Things seemed purchased sister time menshealth viagra and bottles four when http://www.wompcav.com/min/pills-from-canada-cialis.php does this Wipes http://www.carsyon.com/gips/where-to-buy-demadex.php line well longer re http://www.arkepsilon.com/ler/best-price-for-generic-lipitor.html Brylcreem too long my http://www.firenzepassport.com/kio/best-website-to-buy-viagra.html color wonderful those roughly http://www.arkepsilon.com/ler/doxycycline-200-mg.html before friendly. Would scent. Sizes tamoxifen online cheap oats result I and buy beconase aq without a prescription Ecological getting that to. Have plavix generic manufacturers my a dry remove spots – viagrs in usa looks not of Miracle viagra order max brush product – for shows http://www.liornordman.com/bart/elomet-lotion-kaufen.html and cleans Lancôme, http://www.wompcav.com/min/order-doxycycline-without-prescription.php gross, when love hair, is it safe to order cialis online office applied and.

a corto raggio per veicolare contenuti multimediali come ad esempio filmati, musica giochi e informazioni in modo gratuito e a banda larga.

Al terzo posto si è classificata l’azienda Khamsa dell’Acceleratore d’Impresa del Politecnico di Milano, che offre al mercato dei professionisti e piccole-medie imprese strumenti di comunicazione confidenziale (posta elettronica e telefonia mobile criptate).

StartUp dell’Anno è una competizione promossa annualmente dall’Associazione PNICube (che raggruppa gli incubatori di impresa universitari italiani e si occupa di politiche di trasferimento tecnologico) rivolta alle giovani imprese innovative nate, ospitate o legate da rapporti di collaborazione con le università e gli incubatori italiani.

StartUp dell’Anno, giunta alla terza edizione, consiste in un concorso tra le migliori aziende nate nell’ambito della ricerca pubblica che abbiano compiuto la fase di start-up e prevede l’attribuzione di un premio del valore di 10.000 euro a quella che ha conseguito le migliori performance tecniche e di sviluppo, a giudizio di una giuria composta da operatori di fondi internazionali ed imprenditori, selezionati da PNICube.

CONDIVIDI